La ricerca a tavola

    Broccoli e salute

    Broccoli e salute

    Il broccolo, Brassica Oleracea, è una pianta erbacea orticola, appartenente alla famiglia delle Crucifere, dotata di una radice fittonante, non molto profonda. Sul fusto eretto (lungo da 15 a 50 cm) sono inserite alcune decine di foglie costolute. Tra queste, le più esterne sono di dimensioni maggiori, di colore verde più o meno intenso, a volte tendente al grigio, e pruinose. Quelle interne presentano, invece, un colore giallognolo o verde chiaro, e spesso ricoprono completamente la parte edule, il corimbo, un'infiorescenza derivata da una gemma apicale ipertrofizzata, risultato della ripetuta ramificazione della porzione terminale dell’asse principale della pianta. La superficie superiore convessa del corimbo è formata da un elevatissimo numero di meristemi apicali. L’infiorescenza vera e propria è a racemo e proviene dall’allungamento dei peduncoli carnosi del corimbo. Tali peduncoli, allungandosi, si ramificano più volte. I fiori delle prime ramificazioni abortiscono e sono fertili solo quelli della ramificazione del quarto-ottavo ordine in poi. I fiori sono di colore giallo e tipici delle crucifere. I frutti sono di forma e lunghezza diverse e possono contenere fino a oltre 25 semi, tondi, di diametro variabile da 1 a 2,5 mm, rossiccio-bruni o bluastri quasi lucenti. Il broccolo predilige le zone a clima fresco e umido, ma le numerose varietà esistenti ne permettono la coltivazione in tutto il territorio italiano. Richiede terreni di medio impasto, profondi, freschi, ricchi di sostanza organica e ben drenati, mentre teme i terreni acidi e la carenza di boro. I broccoli sono un alimento ricco di macro e micronutrienti, in grado di prevenire lo sviluppo di diversi disturbi di salute. Sono infatti ricchi di ferro, potassio, calcio, selenio e magnesio, nonché di vitamine A, C, E, K , ma anche di una buona gamma di vitamine del gruppo B, incluso l’acido folico e di potenti antiossidanti, in grado di inibire o neutralizzare il danno cellulare causato dai radicali liberi. Sono, inoltre, ricchi di fibre, e possono quindi supportare una sana funzione intestinale e la salute dell’apparato digerente. Secondo alcuni studi, i broccoli contengono il sulforafano, una sostanza che non solo previene la crescita di cellule cancerogene, ma che impedisce anche il processo di divisione cellulare, con conseguente apoptosi (morte cellulare). dimostrandosi particolarmente efficace nella cura della tiroide (1). e contro i tumori intestinali (2), polmonari, e del seno. I broccoli, come tutti i vegetali, combattono la ritenzione idrica, poiché aiutano l’organismo a disintossicarsi e ad eliminare prodotti chimici nocivi. Infine, riducono il rischio di cataratta e proteggono dall’ictus (3).

    I broccoli sono generalmente ben tollerati, non hanno particolari controindicazioni, e solo raramente determinano reazioni allergiche. Tuttavia, ci sono casi in cui è bene prestare maggiore attenzione al loro consumo, in considerazione del fatto che contengono goitrogeni, sostanze che, interferendo con il metabolismo dello iodio, possono inibire l’attività della tiroide, rallentando la produzione di ormoni negli individui più sensibili.

    1)BROCCOLI SPROUT BEVERAGE IS SAFE FOR THYROID HORMONAL AND AUTOIMMUNE STATUS: RESULTS OF A 12-WEEK RANDOMIZED TRIAL

    Dionysios V Chartoumpekis , Panos G Ziros , Jian-Guo Chen , John D Groopman , Thomas W Kensler , Gerasimos P Sykiotis

    2)BROCCOLI AND HUMAN HEALTH: IMMUNOMODULATORY EFFECT OF SULFORAPHANE IN A MODEL OF COLON CANCER

    Hanna Bessler, Meir Djaldetti

    3) DIETARY BROCCOLI SPROUTS PROTECT AGAINST MYOCARDIAL OXIDATIVE DAMAGE AND CELL DEATH DURING ISCHEMIA-REPERFUSION

    Masoumeh Akhlaghi , Brian Bandy

     

    Maddalena Pizzulo - nutrizionista


    Archivio

    Biogem S.c.a r.l. P.Iva 02071230649
    Via Camporeale Area P.I.P. Ariano Irpino (AV) Italy
    Tel. +39 0825 881811 - Fax +39 0825 881812 - biogem@biogem.it

    © 2021 Biogem scarl. All Rights Reserved.